La nostra Attila - Mascotte del sito  !!!!

MENELAO

Il nostro Percy - Pupillo del sito !!!!

Nuovo arrivo !!!!

(Qui sotto alla fine della storia iniziale troverai gli aggiornamenti dei suoi disastri!)

Tanto per cambiare un....ROMPINO ....MA ROMPINO ALLA GRANDE !
E' tanto carino, ma ragazzi, che frignone.......ha una vocetta stridula: piange quando ha fame, piange quando vuole essere massaggiato sul pancino, poi piange perch deve fare i suoi bisognini, poi piange perch vuole giocare.......poi finalmente si mette comodo sotto al collo del malcapitato di turno (nella foto: mia figlia) , fa le fusa e finalmente fa la nanna!
Questo il quadro d'ingresso di MENELAO !

Ha 2 mesi! E' stato fortunato perch ha vissuto con la sua mamma per tutto questo tempo ed anche con la zia e 4 cuginetti pi piccoli di lui, nonch 6 ulteriori gatti adulti ! Avevano una stanza tutta per loro ed anche un giardino..... il risultato stato grandiosa, infatti lui un piccolo terremoto. Sa gi fare di tutto, piccolino e gracilino come , salta gi direttamente sul tavolo, si arranpica sul tronco che mia figlia aveva costruito per Attila , sale e scende senza nessuna lezione (contrariamente ad Attla e Percy che hanno dovuto avere un lungo periodo di apprendistato)...e non si accontenta! Quando arrivato in cima al tronco continua la salita sulla tenda ......e naturalmente quando rimane impigliato PIANGE !

Appena arrivato ha preso possesso di una scatola riempita con una copertina che stavo preparando per i gattili..... sembrava che si trovasse bene, infatti ad ogni cenno di pericolo faceva una corsetta e si rintanava nella scatola, ma dopo 3 giorni ha scoperto il cestino preferito di Attila.....cos quella piccola peste ha scacciato Attila ed ha snobbato la mia copertina.....INGRATO !
Per proprio un gattino giudizioso! Sa gi dove fare i suoi bisognini (Nelle foto prima esperienza in una vaschetta improvvisata) e dove si trova la mensa ! I suoi vecchi padroni per non viziarlo gli davano solo determinati croccantini...... ora dopo appena una settimana di soggiorno a casa mia, ha gi capito il funzionamento ! Quando ha fame piange e ti guarda, poi si dirige alla MENSA, annusa i suoi croccantini, ti riguarda, e lancia un urlo stridulo e molto prolungato....e continua fino a quando apri l'antina dell'armadio e prendi una pappa di sua gradimento.....
Per il prosciutto cotto farebbe pazzie, infatti mia figlia si stava tranquillamente preparando un panino, quando la piccola peste arrivata di corsa, saltata sul tavolo ed ha azzannato il prosciutto...... gliene abbiamo poi dato un pezzetto e mentre lo mangiava faceva degli urletti, come da dire....NON TI AVVICINARE !!!! Si fatto fuori tutta una fetta.....
Non disdegna neppure il budino...... stava dormendo, almeno cos pareva... cos mi sono seduta comoda e mi sono presa un budino.... di colpo la sua testina si alzata come se fosse un periscopio (dormiva nel cestino di Attila sul tavolo), saltato gi dal tavolo, corso verso il divano, dove mi trovavo io, si arrampicato sulle mie gambe, sul mio stomaco ed ha raggiunto il cucchiaino che stava uscendo dal barattolo del budino e prima che me ne accorgessi lo stava gi leccando !

Certo, che ha un mucchio di energie e per prevenire i suoi disastri, a turno ci occupiamo di lui. Non possibile lasciarlo da solo. E' riuscito a staccare una pallina dall'albero, che fortunatamente era una moderna e non di vetro....si attaccato al ramo di una pianta pendente da una mensola e fortunatamente il vaso non gli caduto in testa, perch il peso del vaso supera di gran lunga il peso della pulce.... per fortuna ama giocare con le palline di carta, che rincorre e manda avanti come un vero calciatore, oppure con le corde arrampicandosi ovunque, cos almeno si stanca. Se poi si sente dimenticato e non al centro dell'attenzione PIANGE!





16) AGGIORNAMENTO DEL 16.2.2014



Una volta guadagnata l'uscita per il giardino, Menelao ha iniziato a perlustrare tutto il territorio....compresi gli alberi! All'inizio salito su quelli giovani, con il tronco sottile che assomigliavano al palo appeso al balcone che usava per scendere.....ma poi ha voluto provare anche a salire sugli alberi "VERI"! Vale a dire su quelli con un grosso tronco e con una chioma maestosa! Probabilmente per seguire un uccello! La salita stata abbastanza facile e veloce, e senza tante cerimonie a furia di salire e salire, si trovato alla fine di un ramo sottile ......(vedi prima foto) e qui sono incominciati i guai.
Si guardato intorno, poi ha guardato gi...e dopo essersi reso conto che si trovava in una situazione critica, ha iniziato a chiamarci con un miagolio abbastanza straziante!
Ma insomma, Menelao, sei un gatto!!! Che figure ci fai fare?
Tutta la famiglia si riunita sotto l'albero ed ognuno ha provato ad invogliarlo a scendere con diversi stratagemmi!
"Dai Menelao, forza, vieni qui, scendi!"
Abbiamo fatto ondeggiare il suo giochino preferito appeso ad un bastone con una corda, come se fosse una canna da pesca...
Abbiamo scosso la scatola dei suoi croccantini preferiti!
Ma niente!
Dopo aver analizzato tutto, il signorino ha deciso di provare la "retromarci", che infatti ha funzionato! Ma solo per un po', giusto per arrivare al tronco maestro! Qui si fermato ed ha ricominciato la serenata. E' rimasto in quella posizione per un po', sempre miagolando, poi, visto che nessuno accoreva in suo aiuto , ha riprovato a scendere in retromarci. Ma qualcosa non ha funzionato! E' rimasto incastrato nella biforcazione di un grosso ramo e non poteva pi andare n avanti, n indietro!
Conclusione mio figlio andato a prendere la scala ed ha salvato il giovincello...che figura di m........!


15) AGGIORNAMENTO DEL 6.2.2014

La piccola peste....ora diventato un orgoglioso micione che tiene sotto controllo le micie di casa....(Attila e Baghera).. da piccolo era un vero tormento. Era abituato a stare in compagnia con i suoi simili, perch nella sua casa di origine erano in molti (vedi storia iniziale), pertanto non sopportava di stare da solo. Se nessuno si occupava di lui, continuava a piangere! Si strusciava contro le gambe, restava sempre tra i piedi....con il rischio di farsi calpestare e di farmi cadere. Se invece lo tenevo in braccio si tranquillizzava. Ma come facevo? Non potevo fare tutte le faccende con lui in braccio! La soluzione me l'ha consigliata un documentario sui piccoli cangurio orfani. I volontari li tenevano in un marsupio sempre attaccato al collo.....era cos semplice!
Pertanto ho girato i vari negozi di attrezzature e mangime per animali ed ho trovato quello che cercavo!
Un magnifico marsupio fatto apposta per piccoli animaletti.
Menelao aveva cos risolto il suo problema ed anche io , che potevo tranquillamente cucinare o fare altro con lui al collo che osservava o dormiva tranquillo.




14) AGGIORNAMENTO DEL 30.1.2010

Rossino il micio del nostro vicino. E' amico dei miei , infatti giocano sempre insieme ed almeno 2 volte al giorno segue i miei lungo il palo, che esposto al balcone, entra in cucina e fa merenda.......ma ultimamente deve essere successo qualcosa, perch quando incontro Menelao...si ferma, soffia, fa marcia indietro e se ne va. Con Attila non succede nulla !
Ieri evidentemente Rossino aveva fame, perch anche alla vista di Menelao arrivato fino al balcone, ma poi poverino ha dovuto fermarsi.....infatti Menelao si appostato davanti alla basculante ed il suo atteggiamento non lasciava dubbi: "Di qui oggi non passi!".....e cos Rossino rimasto senza merenda!




13) AGGIORNAMENTO DEL 27.9.2009

Menelao ormai ha quasi 2 anni , pertanto si potrebbe considerarlo un micio adulto, ma non per Attila! Lei lo tiene sempre sotto controllo e quando PENSA che sia in PERICOLO accorre in suo aiuto.......come ieri......

Nel nostro giardino c' un albero maestoso (ho controllato si chiama Catalpa o albero del fagiolo) con delle foglie che raggiungono anche i 30 centimetri di diametro. E' la roccaforte di un gruppo di corvi..... forse tra la biforcazione dei rami principali c' un nido.....e la nostra piccola belvetta MENELO spesso, quando scende in giardino si dirige sotto questo gigante. Risultato? I corvi incominciano a starnazzare tutti insieme , poi volteggiano e se l'intruso (che a volte sale anche sul tronco) non capisce, ATTACCANO !
Menelao ha spesso subito delle beccate, che gli lasciano dei veri e propri buchinbi sulla testa o sulle zampe, ma lui di coccio ! Attila deve avergli spiegato pi volte di lasciarli in pace, ma lui...niente....ed allora appena sente i corvi che cantano accorre! Scende in giardino in tutta fretta e raggiunge il PICCOLETTO. LUI , che si sente in pericolo, miagola e la raggiunge di corsa.

Di solito a questo punto Menelao segue Attila senza fare storie e rientrano entrambi alla base, i corvi si tranquillizzano e nel giardino torna la pace. Ma ieri Menelao deve aver esagerato ed i corvi alla vista di Attila si sono agitati di pi, al punto che hanno attaccato anche lei ...non solo con le beccate, ma anche con PROIETTILI, infatti un corvo volato sopra di lei ed ha lasciato cadere un rametto, che l'ha colpita in testa!





12) AGGIORNAMENTO DEL 10.1.2009

Quest'estate ci sono state delle giornate veramente calde, ma in riva al lago si sente sempre il beneficio dell'acqua, pertanto i sonnellini pomeridiani possono rivelarsi molto tonificanti e rilassanti. Ma una volta tornati a casa...nella grande citt..... le cose sono cambiate! Come si poteva risolvere il problema? Come ricreare il fresco? Menelano non si perso d'animo ed ha risolto il problema! Il suo sonnellino pomeridiano rimasto all'insegna della frescura che dona l'acqua !


11) AGGIORNAMENTO DEL 19.9.2008

Menelao deve aver preso dal suo antenato Percy....e forse ha migliorato la tecnica. Cosa ne dite del suo attorcigliamento?


10) AGGIORNAMENTO DEL 12.7.2008

L'opera di disturbo prosegue! Cosa ne dite di questo impiccio? Possibile che debba averlo sempre tra i piedi? Ma chi si crede di essere? Sempre in primo piano lui? Con quello sguardo sormione ?....Ma tanto carino !!!
Io avevo deciso di cucire, ma lui naturalmente era di idee completamente contrarie. Come al solito voleva giocare....e con che cosa? Con il filo che io tentavo di infilare nell'ago della macchina da cucire. E' stata una gara di velocit. Io infilavo e lui sfilava, ma poi sono riuscita a tenere il filo appena infilato,
Allora, non contento passato all'ago. Ho appena fatto in tempo a fare due punti, che la sua zampina era gi arrivata, ma io, avendo un presentimento ho reagito in contemporanea e con uno scatto ho messo la mano di fianco all'ago prima della sua zampina!
In questo modo ho evitato che si facesse male, ma con il cucire....niente da fare! Il rompiscatole ha pensato bene di infilarsi nello spazio proprio di sua misura...... e mi guardava tranquillo.......o mi prendeva in giro? Tipo: ed ora che farai?


9) AGGIORNAMENTO DEL 2.7.2008

Menelao ha compiuto 7 mesi e cos....sigh...i suoi gioielli se ne sono andati! Ma non tutto il male viene per nuocere, una volta sterilizzato, ha potuto finalmente uscire ed andare in giardino insieme ad Attila. Con Attila la discesa delle scale (1 piano) stata molto difficile e lunga. Scendeva uno o due gradini per seguire una pallina, ma poi correva subito in ritirata.....dopo circa 2 mesi, finalmente arrivata al portone del giardino. Menelao invece , come era successo anche in precedenza con Percy,ha capito subito Forse entrambi hanno seguito l'odore di Attila. Comunque eccovi la discesa di Menelao:


Come prima cosa appena arrivato all'erba si messo a mangiarla. Forse non credeva ai suoi occhi...TUTTA QUELL'ERBA ....altro che la piccola vaschetta che c'era in casa e che dopo un giorno seccava......poi ha iniziato ad annusare tutto seguendo per Attila! Ma ecco che arrivato il "GRAN CAPO , il micione dominante - NAPOLEONE" il gatto randagio INTERO , padrone della zona! Quanto bello !!!!

Avevo brutti ricordi, perch con Percy faceva delle lotte furiose, ed alla fine erano da medicare entrambi. Ma Percy per 18 mesi rimasto intero, poi ho deciso che non era pi possibile continuare in quel modo ed anche lui ha salutato i suoi gioielli, con il risultato che nel giardino ritornata la pace. Siamo rimasti in silenzio a vedere cosa sarebbe successo! Napoleone con tutta calma si avvicinato, ha miagolato sommessamente, poi ha annusato Menelao da tutte le parti e si allontanato di qualche metro. Si messo comodo ed ha osservato tutto quello che faceva Menelao. Ogni volta che rientrava nel suo raggio di azione, si alzava e lo riannusava......

Sembrava un bravo padre di famiglia che curava il figlioletto. Se Menelao si allontanava troppo, lo seguiva a distanza e si rimetteva comodo. Menelao intanto ha scoperto le rose e forse si punto il naso, poi ha provato ad arrampiarsi su un alberello ed infine ha incontrato anche il suo amico Rossino, il gatto del nostro vicino, che viene spesso a casa nostra a mangiare e giocare.

Come prima uscita durata circa un'ora poteva bastare. Lui non ne voleva sapere di rientrare, ma poi capitolato, anche perch con quel caldo (anche se erano le 8 di sera senza sole cocente) e quelle emozioni, era proprio distrutto !


8) AGGIORNAMENTO DEL 23.6.2008

La piccola peste sempre attiva. Se devi fare un determinato lavoro....prima devi chiedere a lui se lo puoi fare perch se lui ha deciso di giocare.....non c' niente da fare !. Te le trovi sempre tra le gambe che guarda in s, e con quegli occhietti supplichevoli abbinati al miagolio prolungato......non puoi fare altro che capitolare.
Ma ci sono dei momenti, che anche volendo, proprio non puoi dargli retta.....allora chiamo in soccorso qualcuno.... ed ecco il risultato.! Ha..ha... fregato!


Ma alla fine dopo le lotte il piccolino si addormenta.
Che angioletto!


7) AGGIORNAMENTO DEL 19.4.2008

Tutto dovuto al Gran Pasci

Ho avuto molti gatti,ma mai nessuno si lasciato spazzolare. Solo la vista della spazzola era sinonimo di fuga. Menelao invece non solo gradisce, ma indica perfettamente dove vuole essere spazzolato...... e naturalmente si mette in posizione di assoluto relax.


6) AGGIORNAMENTO DEL 1.4.2008

Chi apparir?

Quel diavoletto di Menelao ovunque! E naturalmente non sa fare altro che combinare guai!
Nel copriletto c'era un misero buchino che al piccolo guastatore evidentemente non andava a genio. All'inizio si limitava a fare l'occhiolino ed ammirare il mondo rimanendo nascosto, ma poi ha deciso che era meglio far uscire anche lorecchio cos poteva sentire meglio i romori....sempre del mondo circostante!

Durante questa operazione naturalmente il buchino si trasformato in 2 tagli....alla fine in una voragine...... ! Ho il filmato dell'intera azione, ma purtroppo non riesco a metterlo in linea, accontentatevi della foto prima della voragine !


5) AGGIORNAMENTO DEL 19.3.2008

Stirare con Menelao tra i piedi diventato in vero problema. Anche se cerco di farlo quando lui dorme in un altra stanza.....evidentemente c' qualcosa che percepisce, perch appena accendo il ferro.....eccolo che arriva al galoppo, si arrampica sulla tovaglia e me lo trovo sul tavolo (io stiro in sala sul tavolo). Mi guarda fisso, miagola...e aspetta! Cosa aspetta? Il primo capo stirato, perch allora subito si mette sopra bello comodo. Appena ho stirato il prossimo pezzo, lui cosa fa? Lascia il pezzo precedente, che ormai freddo e si mette su quello nuovo.

Se per caso passa troppo tempo ed il suo giaciglio si raffreddato prima che io sia pronta con un altro pezzo, lui arriva e si sdraia sul pezzo che sto stirando....mettendo a serio rischio i suoi baffi, che ieri si sono arricciati, perch non si limita a starsene tranquillo, ma si gira e si rivolta, si fa accarezzare sul pancino ....ed a volte si ritrova con il muso davanti al ferro.
Ieri intanto che stiravo si infilato nel collo di una camicia che stavo piegando e poi si incastrato nella manica. Non andava pi n avanti, n indietro . Era troppo comico sentire poi il suo miagolio prolungato. La manica della camicia avr i segni per sempre....... Ma quando mi sono seduta sul divano per rilassarmi un pochino ...il birbantello si fatto perdonare. E' arrivato facendo le fusa che sembrava un elicottero, si straiato sotto al mio collo e mi mordicchiava l'orecchio......veniva proprio voglia di strapazzarlo e morderlo a mia volta!


4) AGGIORNAMENTO DEL 28.2..2008

L'avvicinamento decisamente riuscito!

Dopo un mese abbondante, la manovra di avvicinamento (con soddisfazione di tutti) finalmente riuscita, ma la strada stata lunga! Seguiamola nei dettagli:
Il primo tentativo stato deludente. Menelao balzato sul letto con tutte le buone intenzioni, ma Attila, che stava tranquillamente dormendo nel sua cestino preferito, ha alzato solo la testa e ci bastato per far ritirare l'assalitore. Poverino, si girato al rallentatore e sempre molto lentamente si allontanato.

Ma forse la tattica era sbagliata. Infatti Attila dormiva ed ha reagito di scatto, forse perch spaventata..... ha...ha....dal moscerino....cos Menelao ha ritentato, ma questa volta con l'avversario sveglio ! Beh, il risultato stato decisamente migliore. Non ha raggiunto lo scopo, ma se non altro dopo un garbato avvicinamento, non ci sono state ritirate ed i due si sono praticamente ignorati.

A questo punto Menelao si stancato, dopo tutto LUI era il maschio ed Attila la gentil donzella cos passato ai fatti e c' stato un attacco cruento. Attila si trovato il piccoletto che l' azzannava al collo. Povera Attila! Cosa doveva fare con quel mucchietto? L'ha tollerato con superiorit ed il piccoletto ha preso la cosa come una resa e si montato la testa. Infatti al prossimo pisolino, con tracottanza si sdraiato vicino a lei e si messo a dormire. Attila l'ha lasciato fare!

Una volta tranquillizzato, Menelao si accorto di avere s a che fare con una gel donzella, ma che se la trattava con gentilezza, magari poteva solo guadagnarci.... forse era il caso di provare ! Cos il piccoletto questa volta non l'ha morsicata, ma l'ha leccata teneramente... e LEI? Ha accetato le sue effusioni ed ha CONTRACCAMBIATO ! Che teneri!

Comunque ora sono letteralmente un'anima ed un corpo! Dopo aver giocato come pazzi rincorrendosi e saltando uno sull'altro, si fanno delle grandissime RONFATE insieme! E' un piacere vederli !


3) AGGIORNAMENTO DEL 12.2..2008

Un po' di fotine istantanee.....




2) AGGIORNAMENTO DEL 7.2..2008

Ho portato Menelao alla visita dicontrollo ed il veterinario mi ha detto: "Signora, guardi che il siamese ha bisogno di pappe particolari....." Peccato che a Menelao nessuno ha comunicato questa notizia. S, perch lui dei croccantini e delle scatolette speciali per gatti siamesi se ne fa letteralmente un baffo! Lui entrato nell'ordine di idee di essere un gatto comune, pertanto anche se metto piattini separati, lui regolarmente si mangia la razione dei gatti comuni destinata ad Attila.....poi ha scoperto che anche la pappa dei comuni mortali non male! Dopo il prosciutto cotto ha scoperto gli spaghetti......salta sul tavolo e si serve......


1) AGGIORNAMENTO DEL 24.1.2008

Il contatto diretto tra Attila e Menelao lascia ancora molto a desiderare. Lui non si rende bene conto perch questa grande e bella micia non lo coccoli, non dimentichiamoci che stato per 2 mesi con i suoi parenti: mamma, fratelli, cucinetti, zie.....Attila non cattiva, ma mantiene le distanze. Ogni tanto si ferma a guardarlo, come se quel batuffolo le ricordasse qualcosa...... magari si ricorda di Percy quando aveva la stessa et? Lui appena la vede si alza ritto, spicca un salto e la segue, ma lei si ferma, si gira.....soffia un pochino....cos lui si blocca e sembra deluso...ma niente lo ferma: due minuti dopo gi alle prese con la coda di Attila. Non riesco a capire se lei lo fa di proposito oppure se un segno di insofferenza. Praticamente si ferma voltandogli le spalle, si mette seduta ed agita la coda. Al poverino non resta da fare altro che accettare la provocazione. Lei lo lascia fare per un po' e poi si gira, soffia e se ne va lentamente. Povero cucciolo...la guarda allontanarsi tutto deluso! Se poi vede me, mi corre incontro, mi fissa, incomincia a piangere , si arrampica sulle mie gambe, sia che io sia seduta che in piedi, raggiunge la mia faccia ed incomincia a strofinarsi ed a fare le fusa ! Sa vendersi bene il birbantello.
Comunque anche se Attila non gli da molta confidenza ha avuto dei rintocchi nel suo istinto materno! Questa sera arrivato "Rossino" il gattone rosso della mia vicina.Lui sale sul palo che usano anche i miei per salire e scendere dal balcone nel giardino. Di solito Rossino si mette a mangiare, poi va davanti alla porta e vuole essere accompagnato al portone (lui non ancora capace di scendere!). Visto che in giardino giocano insieme, sia Attila che Percy lo hanno sempre lasciato fare senza intervenire.....ma questa sera......

Quando Rossino arrivato, Menelao stava giusto mangiando e ,non conoscendolo , si gonfiato, ha fatto la gobba ed ha soffiato (come era ridicolo....Rossino un gigante, perci vicino a lui.....) Attila al suono del soffio accorsa come una furia, si gonfiata a sua volta .....e lei decisamente quando si gonfia fa impressione......ha abbassato la testa, ha ringhiato e senza dare a Rossino il tempo di capire cosa stava succedendo, lo ha aggredito! Il poverino con un miagolio piuttosto preoccupato si dieretto alla porta, io ho aperto e lui svanito!

Una volta con Percy aveva fatto la stessa cosa, ma con un cane. Era un terranova nero, molto vecchio e molto buono che non faceva male ad una mosca. Il poverino si era solo avvicinato incuriosito a Percy e lo aveva annusato. Attila gli saltata in groppa e lo ha morso dietro alla nuca. Ho dovuto agguantarla con tutta la forza che avevo per staccarla. Diciamo che Menelao ha buone speranze.


- Torna alla "HOME"